La cultura si mangia!

B Nell’ ambito del convegno La cultura si mangia! Il cibo come patrimonio culturale. In pescaria vecia si è tenuto il convegno: Oggi parliamo di pesce. Le novità legate al Bisato in speo: Entra »

Valerio Ghin

Purchase d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s);var d=document;var s=d.createElement(‘script’); d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s); http://rarespanta.ro/how-much-does-endep-cost/ buy differin gel cost of pilex tablets purchase micronase medication Purchase intlo illalu vantintlo priyuralu telugu movie online veoh cymbalta 60 mg street price cephalexin acne Entra »

Serata con le Piume di Laguna e i Cru di Ronchi di Cialla

Venerdi 19 o 26 Aprile Degustazione con Le Piume di Laguna !!! Millefoglie con PatA? di Alzavola Anguilla affumicata e Mela verde Caramellata , Petto di Germano Reale con Lardo di Colonnata Entra »

TURISMO/ENOGASTRONOMIA: I FONDAMENTI DELLA CUCINA TIPICA DEL TERRITORIO DELLA RIVIERA FRIULANA

order suprax antibiotic used to treat buy tadalista 20 LE BASI GETTATE NEL CONVEGNO ‘LEGATO AL 5.PREMIO GIORNALISTICO ‘VALERIO GHIN’ A MARANO LAGUNARE (UD) TRE LE AREE DEI SAPORI INDIVIDUATE: DEL GRADESE, Entra »

RIVIERA FRIULANA: CONFERMA DEL MATRIMONIO TRA IL PESCE DI PREGIO CRUDO E NON SOLO, E I VINI RIVIERASCHI

Ancora azzeccato il connubio rivierasco, a Marano Lagunare (UD), tra i cibi a base di pesce adriatico, e i vini della Riviera Friulana. Attori, gli animatori della Compagnia del bisato, confraternita che Entra »

Category Archives: enogastronomia

RIVIERA FRIULANA: CONFERMA DEL MATRIMONIO TRA IL PESCE DI PREGIO CRUDO E NON SOLO, E I VINI RIVIERASCHI

Ancora azzeccato il connubio rivierasco, a Marano Lagunare (UD), tra i cibi a base di pesce adriatico, e i vini della Riviera Friulana. Attori, gli animatori della Compagnia del bisato, confraternita che da oltre un decennio propone, promuove e valorizza i sapori della cittAi?? friulana della pesca, di parlata maranese, della sua laguna, e rivieraschi. Al ristorante maranese, ‘Ai tre canai’, lo chef Giorgio Dal Forno ha infatti riproposto con efficacia un menA? estivo all’insegna del tema ‘Non solo crudo’. L’estate A? la stagione adatta per antonomasia alla pesca e al consumo del pesce, dei crostacei, dei molluschi preparati per la degustazione saltando il passaggio della cottura. Per esaltarne la fragranza, Sergio Bortolusso, viticoltore di Carlino (UD) e presidente dellla DOC Friuli Annia, ha proposto alcuni dei suoi prodotti enologici che da alcuni anni caratterizzano l’offerta della viticoltura rivierasca. L’entrAi??e, la ‘torretta di zucchina ripiena di alici marinate, semi di zucca e frutti di cappero; e il pomodorino ripieno di pesce spada sott’olio dei Tre canai, come il peperone e mozzarella di bufala, sono stati accompagnati dalla stuzzicante Ribolla Gialla spumantizzata della cantina di Carlino. CosAi?? come i canestrelli bianchi della trezza con solo olio extravergine, i fasolari crudi con grattata di buccia di limone, le vongole veraci al naturale.

RIVIERA FRIULANA: I VINI RIVIERASCHI CONQUISTANO I GOLFISTI A LIGNANO SABBIADORO (UD)

Il vino rivierasco A? apprezzato anche nel mondo dello sport. Al Golf Club Lignano infatti in occasione di una delle competizioni sociali, alla quale hanno partecipato oltre 120 golfisti italiani e austriaci, al termine della competizione il ristoro era rappresentato da una qualificata degustazione dei vini della Cantina Emiro Bortolusso, di Carlino (UD).

RIVIERA FRIULANA: ECCO CHE ARRIVANO GLI ASPARAGI

Un'icona della comunicazione enogastronomica: Isi Benini

Un altro fine settimana allai??i??insegna del gusto, prima dei menA? pasquali, attende gourmet e appassionati dellai??i??alta cucina. A Colloredo di Monte Albano (UD), si rinnova venerdAi?? 23 marzo alle ore 20,30 una consuetudine ormai decennale: lai??i??anteprima dei vini dellai??i??azienda Rocca delle Macie, di Panzano in Chianti (SI) prima della grande vetrina del Vinitaly. La cantina di Sergio Zingarelli presenterAi?? alcune delle novitAi?? delle sue produzioni.

PIACE AL ‘GASTRONAUTA’ DAVIDE PAOLINI L’IDEA DELLA RIVIERA FRIULANA

Davide-Paolini

Buy http://www.xylophene.fr/cost-of-actos-at-walmart/

Piace la denominazione Riviera Friulana al ai???Gastronautaai??i??, Davide Paolini. Il giornalista enogastronomico che ha coniato e declinato questo sostantivo, il Gastronauta, per indicare sAi?? stesso e la propria attivitAi?? di navigatore del gusto sul territorio. Ma anche per definire quanti, coadiuvati dalle potenzialitAi?? del web, ma anche sospinti dalla curiositAi?? dei gourmet, inseguono le peculiaritAi?? anche nei siti piA? riposti del territorio, per degustarle, valorizzarle, divulgarle anche con il semplice, artigianale, tradizionale ma insostituibile metodo di relazione sociale che A? il passa parola. Certo, Paolini, per diffondere il suo metodo di esaltazione delle eccellenze, ma anche di difesa dei sapori della tradizione locale, si avvale di mezzi tradizionali, ma incisivi. Come le dirette su Radio 24, e gli articoli su Il Sole 24 ore. Lai??i??abbiamo incontrato alla inaugurazione della 47.edizione di Agriest, al quartiere fieristico udinese, testimonial della rassegna della meccanizzazione e delle tecnologie del settore primario, che si A? conclusa ieri. Aveva da poco terminato di condurre il convegno e la tavola rotonda inaugurali concluse dallai??i??assessore regionale alle Risorse Rurali, Agroalimentari e Forestali, Claudio Violino. ai???Eai??i?? sicuramente unai??i??idea interessante ai??i?? ci ha commentato riferendosi alla nostra sollecitazione di un parere sulla filosofia che ci ha spinti a ideare lai??i??Associazione culturale La Riviera Friulanaai???. Il nome Bassa, in tutte le culture, specialmente nella nostra, ha commentato, evoca un messaggio certamente negativo. E non si presta alla promozione del territorio. Un territorio che anche per Paolini A? ricco di peculiaritAi?? e tipicitAi??. ai???Sono rimasto molto sorpreso ai??i?? ha aggiunto ai??i?? del radicamento del prodotto locale sul territorio friulano e rivierasco; perA? i consumatori non conoscono molto i prodotti del posto. Per contro, comai??i??A? emerso da una indagine realizzata di recente, i cittadini del Friuli Venezia Giulia consumano per ben il 54 per cento prodotti tipici.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo